LA SERLIANA  

                                        Associazione culturale

 

 

 

Venerdì 12 novembre  2021 (Pomeriggio)

 

Gli incontri del Venerdì

L’universo dei colori tra arte, storia e scienza

 

Prenotazione obbligatoria allo 06-452215171

 

 

« Questa grande sinfonia del giorno, estrema variazione

 della sinfonia di ieri, questa successione di melodie,

Ove la varietà sgorga sempre dall’infinito,

Questo inno complicato ha nome colore»

(Charles Baudelaire, Salons del 1846)

 

Quando parliamo di arte è immediato e inevitabile parlare anche del colore, ma in realtà il tema è estremamente più complesso e, come scrive  Manlio Brusatin “ ...il colore è molto di più ciò che si pensa e di ciò che si vede”, è alla base di ogni nostra esperienza e costituisce il modo in cui cogliamo e pensiamo la realtà che ci circonda.

 

I colori con cui ci appare la realtà – dagli oggetti agli animali, dal cielo ai paesaggi -  sono i filtri attraverso cui le diverse lunghezze d’onda della luce solare vengono percepite  dal nostro occhio e interpretate dal nostro cervello (per P.Klee “Il colore è il luogo dove s’incontrano il nostro cervello e l’universo”).

 

Ma lo stesso termine color, nel derivare dal latino “celare”, è già pensato nella sua accezione lessicale e semantica come qualcosa che nasconde, e forse niente più del colore sfida il linguaggio. Diciamo nero, rosso, giallo, verde, blu, grigio, ma quanti neri ci sono nel Nero, quanti rossi nel Rosso e così via?

 

Usiamo spesso il linguaggio del colore per descrivere le nostre emozioni. Diciamo di essere "rossi" di rabbia o "verdi" per l'invidia. Ma soprattutto da millenni i colori riflettono la visione cromatica dell’uomo in relazione alle convenzioni sociali, religiose e simboliche di una determinata società e di un determinato periodo.

 

Riflettere sulla policroma apparenza di ciò che vediamo significa intraprendere un viaggio nella natura fisica e chimica del nostro mondo, nella storia delle tecniche e dei materiali, dei pigmenti, scoprire i significati sociali e simbolici che i colori hanno assunto nel tempo in diversi contesti sociali e culturali, nelle teorie dei filosofi e degli scienziati come nelle tavolozze dei grandi coloristi.

Significa affrontare un affascinante enigma difficile da risolvere ma che merita di essere  percorso fino a dove è possibile.

Non resta che cominciare…

(T.D.)

 

P.S.: vi informo che gli incontri saranno a numero chiuso e occorre avere il green pass per potervi partecipare. Inoltre per adesso è sospeso il nostro rituale momento del tè per ovvi motivi di prudenza.