LA SERLIANA  

                                        Associazione culturale

 

 

Venerdì 25 Gennaio 2019    h.17.00

Gli incontri del Venerdì

Il pittore di Venezia: Tintoretto

Incontro a cura della la dott.ssa T. Daga

Prenotazione obbligatoria allo 06-452215171

 

 

http://www.cultorweb.com/StoriaArte/IMG/Tintoretto.gifIn occasione dell’anniversario dei 500 anni dalla nascita di Jacopo Robusti detto il Tintoretto molte prestigiose istituzioni museali – da Venezia a Parigi, da Londra a Washington – hanno organizzato mostre dedicate a questo grande artista che rappresenta come pochi l’anima della grande repubblica veneziana. Mi è sembrato quindi opportuno dedicare un incontro monografico all’artista e alla Venezia del ‘500.  

 

Figlio di un tintore d’origine lucchese, Jacopo nasce nel 1519 a Venezia nella contrada di San Polo, intorno a Rialto e, dopo un breve apprendistato presso la bottega di Tiziano con il quale rivaleggia, si afferma rapidamente come il più prolifico dei pittori del suo tempo. Lavora con impeto e passione facendosi pagare il minimo sufficiente a garantirgli la sopravvivenza.

 

Nei suoi ritratti e, soprattutto, nei suoi teleri per le Scuole della Serenissima, si fa interprete dei mutamenti che, nel ‘500, interessano la città lagunare, dove approdano altri grandi protagonisti della scena artistica del tempo, quali Paolo Callari detto il Veronese e architetti come Jacopo Sansovino e Palladio.  Proprio le nuove scenografiche architetture concepite da quest’ultimi per la città, insieme “al disegno di Michelangelo e il colorito di Tiziano”- come scrisse Carlo Ridolfi, il suo primo biografo- e la sua proverbiale velocità di pennello, divennero i tratti distintivi della sua lunga attività artistica.

Non ci resta che entrare nel mondo visionario di questo grande maestro (T.D.)